Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Elias Portolu



Elias Portolu - Grazia Deledda, NOR (2018)

Autore/i Grazia Deledda
Traduttore/i Giovanni Muroni
Editore NOR
Edizione Ghilarza, Giugno 2018
Pagine 192
Collana Le Grazie
Genere Narrativa
Supporto Cartaceo 
Prezzo € 13,00
Lingua di pubblicazione Sardo
Lingua originale Italiano

  Maggiori informazioni

L'opera

Torradu a Nùgoro a pustis de bator annos de presone in continente, Elias Portolu est cambiadu: grogu e isganadu, ddi dat traballu a torrare a fàghere su pastore che a in antis. S´illusione de pòdere torrare a sa vida de una borta, passada cun su babbu e sos frades in sas tancas de famìllia, acabbat su sero etotu chi est torradu, cando connoschet a una fèmina chi dd´est proibida: s´isposa de su frade. Sos bonos cussìgios chi est in chirca non bastant a ddu cumbìnchere a cunfessare totu, ne a rinuntziare a Maria Madalena, chi ricàmbiat sos sentimentos suos. Si nemmancu s´isposòriu aizu fatu nche dd´istèsiat dae su fantzeddùmene, a Elias dd´abarrat petzi su caminu de su satzerdòtziu comente presone in ue espiare sas curpas e fuire dae su disìgiu. Ma sa morte no isetada de su frade e sa nàschida de su fìgiu illegìtimu custringhent torra a su giòvanu a fàghere unu sèberu dolorosu. Deledda si cuntzentrat in su turmentu interiore de su protagonista, lassende·nos su dùbbiu si su pecadu beru est istadu su de no àere istudadu una passione o no àere tentu su coràgiu de dda fàghere brotare.

Rientrato a Nuoro dopo quattro anni di detenzione nella penisola, Elias Portolu non è più lo stesso: pallido e apatico, fatica a reintegrarsi nell´ambiente agropastorale da cui proviene.
L´illusione di poter ritornare alla vita di un tempo, trascorsa insieme al padre e ai fratelli nelle tancas di famiglia, svanisce la sera stessa del suo ritorno, quando conosce una donna che gli è proibita: la fidanzata del fratello. I buoni consigli di cui va in cerca non bastano a spronarlo a confessare tutto, né a rinunciare a Maria Maddalena, che ricambia i suoi sentimenti.
Se neanche il matrimonio ormai celebrato riesce a impedire l´adulterio, a Elias non rimane che la scelta del sacerdozio come prigione in cui espiare le colpe e sfuggire al desiderio. Ma l´improvvisa morte del fratello e la nascita del figlio illegittimo pongono nuovamente il giovane di fronte a un dilemma esistenziale.
La Deledda si concentra sul tormento interiore del protagonista, lasciando il dubbio se il suo vero peccato sia stato quello di non reprimere una passione o non aver avuto il coraggio di portarla alla luce.

 
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna
 
  L'opera