Vai direttamente al contenuto

SBS

Servitzios Bibliograficos Sardos

Servitzios Bibliograficos Sardos
     
  
Password ismentigada?
Abònadi como!

Il cantico delle pietre

sculture di sciola ad Assisi
Il cantico delle pietre - Giuseppe Marci, Cuec Editrice (2005)

Finalmente disponibile il libro sulle sculture di Sciola ad Assisi. Un evento raccontato dalle parole di Giuseppe Marci, le foto di Rosi Giua, Gianni Melis, Giorgio Dettori e Pinuccio Sciola. Il tutto arricchito da un bellissimo CD con i suoni delle pietre.

Autore/es Giuseppe Marci
Tradutore/es Laurence Gambella
Franco Staffa
Tiziana Deonette
Illustradore/es Giorgio Dettori
et al.
Editore Cuec Editrice
Editzione Cagliari, Maju 2005
Pàginas 112 (pintadu)
Collana Spazio Arte, n° 1
Genia Arte
Suportu Pabìru 
Prèsu € 22,00
Presentada Vincenzo Coli
Istèrrida Mario Struzzi
Paolo Leonelli
Allegados CD Àudio 
Limba de publicatzione Italianu
Limba a fronte

  Àteros piessignos

S'òpera

Finalmente disponibile il libro sulle sculture di Sciola ad Assisi. Un evento di importanza internazionale documentato attraverso il racconto di Giuseppe Marci, le foto di Rosi Giua, Gianni Melis, Giorgio Dettori e Pinuccio Sciola. Il tutto arricchito da un bellissimo CD con i suoni delle pietre, realizzato da Romeo Scaccia.
Nella piazza di San Francesco sono giunti i basalti provenienti dalla Sardegna, arabescati dai licheni, scarnificati dalle lame e scolpiti dagli scalpelli di Pinuccio Sciola. Il Cantico delle Pietre ha così preso forma nella piazza e la gente ha cominciato ad avvicinarsi per guardare, ascoltare e scoprire la voce della pietra, la sua dolcezza ed il suo incanto

Pinuccio Sciola è nato in un paese dai muri di fango ed ha fatto il contadino finché ha trovato una pietra sulla quale mani antichissime avevano inciso il loro segno. Così è iniziata la sua avventura nel mondo dell´arte, il colloquio che non si è più interrotto con le due sorelle alle quali porta amore: la scultura e la pittura. Maestro di muralismo per definizione di Siqueiros, autore di quadri nei quali la gioia del colore si mescola con la drammaticità del segno, Sciola plasma la pietra: le docili trachiti, i maestosi basalti colonnari, il terso e sonante marmo di Orosei. Con le sue sculture di pietra sta oggi
componendo un intenso Requiem per il terzo millennio.

Giuseppe Marci insegna Filologia Italiana all´Università di Cagliari. Leggendo Il Cantico delle creature ha imparato ad amare nostra matre terra e sora aqua e frate focu, a esser lieto per aere et nubilo et sereno et omne tempo. Condivide con Sciola l´amore per la pietra: le grandi pietre che frate vento, il sole, la pioggia e le mani del Maestro hanno scolpito e quelle più umili che formano le torri dei nuraghi, le molteplici linee dei muretti a secco. Forme espressive che con voce potente da secoli raccontano la storia dei sardi.

Romeo Scaccia musicista eclettico, compositore e pianista. Da diversi anni si è incuriosito alle proprietà sonore delle Sculture di Pinuccio Sciola, affascinato dai suoni e dalle potenzialità espressive della pietra come pura materia musicale. Stupito dalla dolcezza leggera ed eterea del suono come se la pietra finalmente ci parlasse e ci svelasse la sua storia millenaria. Attraverso una fervida ricerca e collaborazione con Pinuccio mirata alla scoperta dei suoni più segreti delle Pietre, insieme al suo pianoforte e all´orchestrazione virtuale, nasce Il Cantico delle Pietre.

 
Cumintzu de pàgina   Stampa Imprenta custa pàgina   Condividi Cundividi
Servitzios Bibliograficos Sardos
 
  S'òpera