Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Un sogno chiamato Gigi Riva



Un sogno chiamato Gigi Riva - Angela Latini, Condaghes (2020)

Rayan, un bambino pakistano arrivato a Cagliari con la famiglia, è un grande appassionato di calcio. Dopo che alcuni ragazzi notano il suo potente sinistro, lo invitano a giocare nella squadra dell'oratorio di quartiere. Insieme ai suoi nuovi amici, Rayan verrà a conoscere la storia del mitico Gigi Riva e del Cagliari Calcio.

Autore/i Angela Latini
Illustratore/i Bruno Olivieri
Editore Condaghes
Edizione Cagliari, Settembre 2020
Pagine 80 (illustrato)
Collana Il Trenino Verde, n° 61
Genere Ragazzi
Supporto Cartaceo 
Prezzo € 9,00
Lingua di pubblicazione Italiano

  Maggiori informazioni

L'opera

Seduto a cavalcioni su un folto ramo di un albero, Rayan osserva i bambini del quartiere Marina che tutti i pomeriggi si divertono a prendere a calci il pallone al campetto dell´oratorio di Sant´Eulalia.

L´undicenne di origini pakistane, arrivato da poche settimane a Cagliari, adora il calcio e avrebbe una voglia matta di giocare insieme ai suoi coetanei, ma non ha il coraggio di proporsi.

Improvvisamente, le sue giornate prenderanno una piega diversa: Rayan non solo diventerà una pedina fondamentale della squadra, scoprirà di avere un sinistro paragonabile a quello del mitico Gigi Riva, che tutti conoscono tranne lui.

Sarà il suo nuovo e inseparabile amico Leo a raccontargli la storia dell´ala sinistra di Leggiuno. Ma le sorprese per Rayan non finiranno qui…

Età: da otto anni in su

 

Note

Gigi (Luigi) Riva nasce il 7 novembre 1944 a Leggiuno, un piccolo paese della provincia di Varese dove trascorre l´infanzia e l´adolescenza. La sua passione è il gioco del calcio, la sua magia è il piede sinistro grazie al quale in carriera segna tantissimi gol.

Con il Cagliari vince lo storico scudetto del 1970 e si aggiudica per tre volte il titolo di capocannoniere (1966-67; 1968-69; 1969-70). È il miglior marcatore assoluto della storia rossoblù e della Nazionale italiana. Con la maglia azzurra è stato campione d´Europa nel 1968.

Attualmente è Presidente onorario del Cagliari e la sua maglia, la mitica numero 11, è stata ritirata il 9 febbraio 2005 e mai più indossata.

Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna
 
  L'opera
  Note