Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Presentazione del volume "LŽabbazia di Santa Maria di Bonarcado" di Maisola e Urgu

News | Sab, 2 Marzo 2019
Sabato 2 marzo 2019 , alle ore 18:30, si terrà presso la Basilica di Santa Maria a Bonarcado la presentazione del volume "LŽabbazia di Santa Maria di Bonarcado. Archeologia, paesaggi, architettura" di Giuseppe Maisola e Alessandra Urgu (Condaghes - collana Archéos).

Intervengono:
- Dott. Giuseppe Maisola e dott.ssa Alessandra Urgu (autori);
- Franco Pinna (sindaco di Bonarcado);
- Mos. Isidoro Meloni (parroco di Bonarcado e Priore di Santa Maria in Bonarcado);
- Giampiero Mastinu (presidente Associazione Tocoele);
- Prof. Pier Giorno Spanu (docente d archeologia cristiana medievale, Università di Sassari);
- Prof. Marco Malanese (docente di archeologia medievale e postmedievale, Università di Sassari).


Il libro
Ciò che è stato raccolto in questo volume è il risultato di un approccio multidisciplinare e diacronico ad un contesto territoriale e ad un contesto architettonico inestricabilmente connessi: il territorio di Bonarcado e del Montiferru meridionale e il complesso di Santa Maria di Bonarcado. QuestŽultimo è noto per il rilievo che lŽomonima chiesa riveste nel panorama dellŽarchitettura romanica sarda ed europea, ma include anche una chiesa altomedievale fabbricata ampliando e riadattando i ruderi di strutture termali di età romana, legati a villa urbano-rustica a sua volta fondata sui resti di un villaggio risalente nei secoli sino allŽetà nuragica. Un luogo tanto importante, carico di storia e suggestioni, quanto relativamente poco conosciuto e poco studiato dal punto di vista archeologico. Il contesto territoriale è stato analizzato grazie alle ricerche di archeologia dei paesaggi effettuate nel territorio di Bonarcado e nei territori limitrofi a partire dallŽanno 2009, mentre lo studio delle strutture murarie e del complesso architettonico (resti dellŽabbazia e delle strutture successive costruite sui suoi ruderi, santuario a pianta cruciforme di Nostra Signora di Bonacatu, Clesia Nova edificata in diverse fasi tra la metà del XII e la seconda metà del XIII secolo) è stato affrontato con il metodo dellŽarcheologia dellŽarchitettura.

Gli autori
Giuseppe Maisola. Archeologo, dottore di ricerca in Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo - curriculum archeologico, con una tesi in Archeologia dei Paesaggi. Attualmente assegnista di ricerca e cultore della materia Archeologia Cristiana e Medievale presso il Dipartimento di Storia, Scienze dellŽUomo e della Formazione dellŽUniversità degli Studi di Sassari. Coordina (con Pier Giorgio Spanu) le ricerche nel complesso di Cobulas a Milis (Or) ed è responsabile scientifico degli scavi nellŽinsediamento di Santa Barbara a Bauladu (Or). È coordinatore di diversi progetti di ricerca territoriali nellŽarea dellŽalto Oristanese. È tra i fondatori, oltre ad esserne il referente scientifico, dellŽAssociazione Tocoele. I suoi ambiti di ricerca sono costituiti dallŽarcheologia dei paesaggi, dallŽarcheologia tardoantica e dallŽarcheologia medievale, con particolare riguardo per la ricostruzione dellŽhabitat rurale: strutture insediative, luoghi di culto, viabilità.

Alessandra Urgu. Archeologa, dottore di ricerca in Langues, histoire et civilisations des mondes anciens - Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo, con una tesi sulle chiese medievali rurali sarde presso lŽUniversité Lyon 2 e in cotutela con lŽUniversità degli Studi di Sassari. Ricercatore associato presso il Laboratoire ARAR Archéologie et Archéométrie - UMR 5138 con sede a Lione, ha partecipato a numerosi progetti di ricerca sullŽedificato storico collaborando con il Dipartimento di Architettura, Design, Urbanistica ed il Dipartimento di Storia, Scienze dellŽuomo e della Formazione dellŽUniversità di Sassari. Attualmente è borsista di ricerca presso questŽultimo, dove riveste anche il ruolo di cultore della materia in Metodologia della ricerca archeologica. I suoi interessi di ricerca si concentrano sullo studio delle tecniche costruttive, con particolare attenzione alle tematiche dellŽedilizia ecclesiastica e del patrimonio architettonico storico, anche finalizzandolo alla pianificazione urbanistica per la tutela del paesaggio edificato.

Maggiori informazioni su

  Condaghes
Il libro  
Aldo Sari,
Marco Agostino Amucano

LŽ argento e il sacro

argenti sacri della diocesi di Tempio-Ampurias


Sestu, Zonza editori
1999, pp. 108, Arte
Euro 15,49
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   e-mail Invia questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna