Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

LŽuniverso di Dessy: un percorso dŽartista lungo tutto il Ž900

Rassegna stampa | La Nuova Sardegna | Mar, 25 Giugno 2013
In corso alla ŽContiniŽ di Oristano la mostra antologica. Ilisso presenta il catalogo, curato da Caterina Virdis

«Stanis Dessy maestro del colore e delle tecniche», un titolo che sintetizza perfettamente le caratteristiche di uno dei più grandi artisti sardi del Novecento. A distanza di un mese dallŽinaugurazione della mostra, ospitata nella pinacoteca Contini di Oristano, venerdì è stato presentato il catalogo, scritto da Caterina Virdis Limentani e pubblicato dalla casa editrice Ilisso.
Grazie a questo nuovo volume e grazie alla mostra (che resterà aperta fino al 6 luglio) è possibile rileggere lŽopera del grande maestro sardo in una prospettiva antologica e originale. Se si è generalmente concordi nel considerare Stanis Dessy uno dei protagonisti indiscussi del risveglio artistico sardo del primo Novecento, con una fortuna critica che non gli è mai venuta meno nel tempo - come attestano la grande retrospettiva del 1987 al Padiglione ŽTavolaraŽ di Sassari, quella al Palazzo del Monte di Padova nel 2000 curata, come questa, da Caterina Limentani Virdis, e quella al Masedu, sempre a Sassari, del 2002 - è pur vero che questa nuova tappa oristanese, oltre a presentare diversi inediti, alla consueta scansione cronologica affianca una differenziazione per generi artistici che mette in risalto lŽestrema versatilità dellŽartista e la sua insaziabile propensione alla sperimentazione. Da qui, appunto, la scelta del titolo.
Si tratta, dunque di un utile approccio didattico, che consente di capire la grande perizia tecnica di un maestro capace di spaziare dal disegno alla xilografia, dalle diverse prassi calcografiche allŽacquarello, dallŽolio alla scultura, ma senza perdere di vista quella lettura critica che privilegia lŽindividuazione di due fasi ben distinte nellŽopera dellŽartista: da un lato gli anni della sperimentazione, dal 1918 al 1928, dallŽaltro gli anni della maturità, dal 1930 in poi. I due periodi, diversi per qualità e quantità, trovano nellŽincisione sia xilografica sia calcografica un elemento unificante. Sia lŽesposizione che il catalogo sono ulteriormente percorsi trasversalmente da alcuni nuclei tematici che nel tempo hanno caratterizzato la produzione pittorica dellŽartista, soprattutto gli autoritratti e i ritratti della moglie Ada e dei figli.
Il ritratto è, del resto, un genere che fu sempre congeniale a Stanis Dessy e nel quale lŽartista riuscì a dare le sue prove più convincenti: a esso si dedicò sin dagli esordi, conferendo dignità a una pratica, soprattutto quella dellŽautoritratto, ancora poco sperimentata nella Sardegna primonovecentesca, quasi a sottolineare una difficoltà di quei pionieri del moderno ad affermarsi sia in termini di individualità artistica sia in termini di prestigio sociale.
La mostra e il catalogo "Stanis Dessy. Maestro del colore e delle tecniche" sono stati resi possibili grazie al sostegno e contributo dellŽassessorato alla Cultura della Regione Sardegna e del Comune di Oristano, con lŽorganizzazione dellŽassociazione culturale Stanislao Dessy e la collaborazione del Museo PAV di Berchidda e lŽassociazione culturale Isolasenzatitolo.

Maggiori informazioni su

  Caterina Virdis Limentani
  Ilisso
Il libro  
Marco Magnani

Stanis Dessy


Nuoro, Ilisso
2004, pp. 128, Arte
Euro 12,00
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   e-mail Invia questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna