Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Mostre e dibattiti per riscoprire la limba

Rassegna stampa | La Nuova Sardegna | Gio, 20 Dicembre 2012
OZIERI. Due giorni di incontri e mostre per apprendere i rudimenti e scoprire i segreti della lingua sarda attraverso le parole degli esperti e le pagine dei letterati. Questo il ricco programma dell“evento “LiteraduraLimba - Mustra e Festa de sa Literadura Sarda“ in programma oggi e domani nella Ex Centrale Elettrica in via De Gasperi a Ozieri. Promosso dal Comune di Ozieri e dall“Istituto di Studio e di Ricerche Camillo Bellieni di Sassari, con il supporto dello Sportello Linguistico Sovracomunale Logudoro e dell“istituzione San Michele, “LiteraduraLimba“ è il primo festival interamente incentrato sulla letteratura sarda e sarà dedicato a un pubblico di tutte le età che inizia dagli studenti delle scuole di Ozieri e degli altri Comuni del Monte Acuto. Il festival si aprirà oggi alle 10 con la presentazione ufficiale alla presenza dell“assessore regionale alla Cultura Sergio Milia, gli omologhi della Provincia di Sassari Daniele Sanna e del Comune di Ozieri Giuseppina Sanna, il direttore scientifico dell“Istituto Bellieni Michele Pinna, l“operatore dello Sportello Linguìstico Logudoro Giorgio Rusta e il sindaco di Ozieri Leonardo Ladu. Seguiranno due giorni fatti di incontri con scrittori, con i ragazzi delle scuole primarie e medie curati da Elena Pes e Mariantonietta Piga, laboratori didattici a cura degli operatori di sportello delle Province di Nuoro e Sassari, presentazione di libri (tra cui “Coro“ di Mariantonietta Piga e “Ammentos de Nughedu“ a cura di Valentina Culeddu e Michele Pinna), letture pubbliche (come quelle delle opere di Gianfranco Pintore, con gli intermezzi musicali di Gianluca Dessì), mostre di libri e materiali didattici a cura delle case editrici sarde Domus de Janas, Condaghes, Papiros, Edes, Grafica del Parteolla, Iskra, Alfa, Della Torre e persino una esposizione con vendita di prodotti locali. Tutti eventi il cui obiettivo è quello di promuovere la letteratura in lingua sarda e insieme fare il punto della situazione della limba nella società, nella scuola, nella trasmissione intergenerazionale e nella letteratura stessa. A concludere la due giorni sarà un convegno, in programma domani alle 17,30, dal titolo “Letteratura Sarda: problemi, pareri e sentimenti“ con gli esperti e studiosi Michele Pinna, Giuseppe Corongiu, Nanni Falconi, Franco Cocco e Paolo Pillonca seduti intorno allo stesso tavolo per un dibattito moderato dal segretario del Premio Ozieri di Letteratura Sarda Antonio Canalis e intervallato dalla musica e dai canti del Tenore “Giovanni Maria Angioy“ di Bono.


Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   e-mail Invia questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna