Vai direttamente al contenuto

SBS

Servizi Bibliografici Sardegna

Servizi Bibliografici Sardegna
     
  
Password dimenticata?
Abbonati ora!

Salvatore Mannuzzu

Scrittore (1930)
Feed RSS RSS novità

Salvatore Mannuzzu nasce a Pitigliano (Grosseto) da genitori sardi nel 1930. Venticinquenne inizia una brillante carriera di magistrato. Eletto deputato nelle liste del Partito Comunista Italiano, nel 1976 abbandona la magistratura per dedicarsi al suo nuovo impegno di legislatore che si protrarrà, per tre legislature fino al 1987.
Le prime e precoci prove letterarie - una poesia e una Žlettera creativaŽ su Du Bos - trovano spazio sul fascicolo inaugurale di «Ichnusa» (1949), la rivista fondata e diretta da Antonio Pigliaru.
Nel 1962 pubblica, sotto lo pseudonimo di Giuseppe Zuri, il primo romanzo "Un Dodge a fari spenti" (Rizzoli, Milano; Ilisso, Nuoro 2002).
Con "Procedura" (Premio Viareggio nel 1988), pubblicato da Einaudi ventisei anni dopo, Salvatore Mannuzzu conferma il suo talento di scrittore e conquista il favore del pubblico e della critica. Sempre con la casa editrice torinese negli anni successivi escono i romanzi "Un morso di formica" (1989), "Le ceneri del Montiferro" (1994), "Il terzo suono" (1995), "Il catalogo" (2000), "Alice" (2001).
Negli anni Novanta riscuotono un notevole successo anche la raccolta di racconti "La figlia perduta" (1992; Premio Grinzane Cavour), la raccolta di poesie "Corpus" (1997; Premio Alfonso Gatto), e i racconti per lŽinfanzia di "Il famoso Natalino" (Laterza, Bari 1998). Traduzioni delle sue opere sono apparse in Francia, Germania, Inghilterra e Stati Uniti.


Titoli in archivio

Titoli in archivio  
  Testamenti
  Giobbe
  Un dodge a fari spenti
  Il terzo suono
  Sguardi forestieri

Acquista online

Compra online i libri di Salvatore Mannuzzu su SarIBS
SarIBS - Sardinia Internet Book Store
Inizio pagina   Stampa Stampa questa pagina   e-mail Invia questa pagina   Condividi Condividi
Servizi Bibliografici Sardegna